[it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

classic Classic list List threaded Threaded
10 messages Options
Gianluca Turconi-4 Gianluca Turconi-4
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

[it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

Succede solo da me oppure questa lista, una lista utenti! , ha davvero
troppo poco traffico mensile?

C'è qualche link mancante che non porta a questa risorsa o semplicemente
ci sono troppo pochi utenti che cercano supporto qui?

Saluti,

Gianluca
--
Lettura gratuita o acquisto di libri e racconti di fantascienza,
fantasy, horror, noir, narrativa fantastica e tradizionale:
http://www.letturefantastiche.com/

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

carlo.strata carlo.strata
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

Il 04/06/2011 16:14, Gianluca Turconi ha scritto:
> Succede solo da me oppure questa lista, una lista utenti! , ha davvero
> troppo poco traffico mensile?
>
> C'è qualche link mancante che non porta a questa risorsa o semplicemente
> ci sono troppo pochi utenti che cercano supporto qui?
>
> Saluti,
>
> Gianluca

Ciao Gianluca,

io penso che molta gente viva ancora la lista it.OOo.

Penso che i primi ad essere passati a Libò siano power user che
notoriamente hanno meno bisogno d'aiuto infine penso che pochi utenti
it.OOo sappiano dell'esistenza di Libò/TDF e tanto meno di quello che
sta accadendo in questi giorni...

Se vuoi il concetto si riassume in "ci sono pochi 'link' che portano
alla conoscenza di tutto ciò...": c'è lavoro marketing da fare...

Per lo meno perché la gente interessata a valutarlo sia informata ed
attraverso varie strade faccia una scelta o conviva con ambo le
soluzioni almeno finché saranno equivalenti dal punto di vista della
stessa gente.

Tu che ne pensi?

Carlo

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

--
ing. Carlo Strata
-
via Botticelli 1/4
30031 Dolo - VE
Italia - Italy
-
tel./fax +39.041.822.0665
cell. +39.347.85.69.824
Skype carlo.strata
Google carlo.strata.69
-
carlo.strata@tiscali.it
PEC: carlo.strata@ingpec.eu


Gianluca Turconi-4 Gianluca Turconi-4
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

In data 04 giugno 2011 alle ore 17:16:01, Carlo Strata  
<[hidden email]> ha scritto:

> Penso che i primi ad essere passati a Libò siano power user che  
> notoriamente hanno meno bisogno d'aiuto infine penso che pochi utenti  
> it.OOo sappiano dell'esistenza di Libò/TDF e tanto meno di quello che  
> sta accadendo in questi giorni...
>  Se vuoi il concetto si riassume in "ci sono pochi 'link' che portano  
> alla conoscenza di tutto ciò...": c'è lavoro marketing da fare...
>  Per lo meno perché la gente interessata a valutarlo sia informata ed  
> attraverso varie strade faccia una scelta o conviva con ambo le  
> soluzioni almeno finché saranno equivalenti dal punto di vista della  
> stessa gente.
>  Tu che ne pensi?

Be', penso si faccia riferimento agli utenti Windows/Mac, perché quelli  
Linux, volenti o nolenti, si ritroveranno installato praticamente sempre  
LibO e dovranno faticare almeno un pochino per mettere OOo.

Direi che sarebbe ora di preparare una bella campagna di reclutamento  
*utenti* italiani o a livello itnernazionale, volendo, fatta come si deve,  
almeno per il prossimo settembre. In estate tutta va più a rilento, anche  
le decisioni IT e poi per una campagna di questo tipo, sarebbe bene avere  
alle spalle la fondazione bella funzionante. ;-)

Il momento non potrebbe essere più propizio. Da quel che ho potuto capire,  
Apache OOo difficilmente avrà una comunità di supporto ben articolata come  
quella attuale di LibO e di sicuro non l'avrà in breve tempo.

Per me c'è una bella possibilità per riunire le due comunità attualmente  
divise: erodere la base utenti di OOo con una campagna marketing  
aggressiva. ("Vuoi supporto gratuito? Noi te lo diamo! Vuoi supporto  
aziendale a pagamento? Noi te lo diamo! Cerchi la tranquillità e la  
libertà di un programma vendor-free? Noi siamo una fondazione  
indipendente!)

Non che si debba iniziare una guerra tra poveri, a tutto favore del  
soggetto dominante il mercato office, ma se non si inizia seriamente a  
mostrare i muscoli, il collegamento del marchio OOo con quello IBM +  
Apache Foundation rischia di marginalizzare sul nascere LibO in ambito  
Windows e aziendale.

Ho messo la lista discuss italiana in CC, perché forse è meglio continuare  
di là.

Saluti,

Gianluca
--
Lettura gratuita o acquisto di libri e racconti di fantascienza, fantasy,  
horror, noir, narrativa fantastica e tradizionale:  
http://www.letturefantastiche.com/

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

carlo.strata carlo.strata
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-discuss] Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

Il 04/06/2011 17:44, Gianluca Turconi ha scritto:

> In data 04 giugno 2011 alle ore 17:16:01, Carlo Strata
> <[hidden email]> ha scritto:
>
>> Penso che i primi ad essere passati a Libò siano power user che
>> notoriamente hanno meno bisogno d'aiuto infine penso che pochi utenti
>> it.OOo sappiano dell'esistenza di Libò/TDF e tanto meno di quello che
>> sta accadendo in questi giorni...
>> Se vuoi il concetto si riassume in "ci sono pochi 'link' che portano
>> alla conoscenza di tutto ciò...": c'è lavoro marketing da fare...
>> Per lo meno perché la gente interessata a valutarlo sia informata ed
>> attraverso varie strade faccia una scelta o conviva con ambo le
>> soluzioni almeno finché saranno equivalenti dal punto di vista della
>> stessa gente.
>> Tu che ne pensi?
>
> Be', penso si faccia riferimento agli utenti Windows/Mac, perché quelli
> Linux, volenti o nolenti, si ritroveranno installato praticamente sempre
> LibO e dovranno faticare almeno un pochino per mettere OOo.
>
> Direi che sarebbe ora di preparare una bella campagna di reclutamento
> *utenti* italiani o a livello itnernazionale, volendo, fatta come si
> deve, almeno per il prossimo settembre. In estate tutta va più a
> rilento, anche le decisioni IT e poi per una campagna di questo tipo,
> sarebbe bene avere alle spalle la fondazione bella funzionante. ;-)
>
> Il momento non potrebbe essere più propizio. Da quel che ho potuto
> capire, Apache OOo difficilmente avrà una comunità di supporto ben
> articolata come quella attuale di LibO e di sicuro non l'avrà in breve
> tempo.

Per la parte di mia attività professionale che riguarda il supporto alla
gestione dell'Informazione (consulenza informatica anche industriale),
ho già iniziato ad installare ai e sensibilizzare i miei Clienti
professionali tramite l'affiancamento all'eventuale Microsoft Office
(nelle varie versioni) del caso con LibreOffice (Libò) 3.3.2 (passerò
alla 3.4.x solo dalla 3.4.2 almeno).

Si tratta per ora di una prima decina di postazioni: non si stanno
lamentando e ci lavorano (alcuni hanno solo Libò).

>
> Per me c'è una bella possibilità per riunire le due comunità attualmente
> divise: erodere la base utenti di OOo con una campagna marketing
> aggressiva. ("Vuoi supporto gratuito? Noi te lo diamo! Vuoi supporto
> aziendale a pagamento? Noi te lo diamo! Cerchi la tranquillità e la
> libertà di un programma vendor-free? Noi siamo una fondazione
> indipendente!)

Questa è musica per le mie orecchie!!!

Sfondi una porta aperta per quanto mi riguarda.

Da questo mese all'interno dell'Ordine degli Ingegneri di Venezia (di
cui faccio parte) sono membro della Commissione "Informazione e
Comunicazione" che è relativa all'attività del settore dell'Ingegneria
dell'Informazione (Elettronica, Informatica e delle Telecomunicazioni).

Tieni conto che all'Ordine di Venezia, da quest'anno e per tre anni si
sperimenta la formazione obbligatoria e questa è un'occasione da
cogliere per la promozione del FLOSS. Ne parlavo qualche settimana fa ad
altri amici e colleghi fra i quali anche Italo Vignoli.

Proprio in questa Commissione, e più in generale sia nell'Ordine che
negli Studi Professionali degli Ingegneri, sto lavorando per
sensibilizzare sia verso l'uso di software libero (Libò, Scribus,
Inkscape, FreeCAD, BRL-CAD, Blender, Flumotion, ...,
Joomla/Drupal/Plone, ...) sia verso i formati liberi ed aperti
(OpenDocument, formati Scribus e FreeCAD, Iges, Collada, X3D (W3C),
WebM, WebP, ...) sia verso le scelte dietro alle quali ci siano
Fondazioni (TDF, Python Foundation, ...) e/o Consorzi (i.e. Oasis-Open,
Onvif/Psia (per le IP/Network camere), ...).

Per non parlare dei protocolli aperti industriali come SCADA molto utili
ad esempio per gli interrogare gli inverter degli impianti fotovoltaici
(ma non solo!) che hanno tutte le loro belle portine "Physical Layer" e
"DataLink Layer" (ISO-OSI) standard (RS-232, RS-422/485, USB, EThernet),
ma poi del protocollo di comunicazione per avere i dati di produzione
istantanea di energia dell'inverter (ad esempio) non vogliono dirti nulla...

Approccio proprietario marcio stile "Prima Repubblica", lo chiamo io...
Se tu ti vuoi fare un portalino web con Joomla in cui ci sia anche (!)
la produzione del tuo impianto solare e magari di altri... non puoi...
Però tutti supportano il protocollo di SolarLog (standard de facto, ma
chiuso suppongo, non ho ancora verificato). Non ti dico cosa ho discusso
negli stand del recente SolarExpo di Verona...

Ma qualcosa sta succedendo... di positivo (alcuni usano bus CAN e te ne
danno il protocollo applicartivo, le specifiche in pdf, viste con i miei
occhi)...

Qui però sto sforando alla grande... :-) Rientro subito nel Topic.

Il terzo lunedì di giugno c'è l'ultimo incontro della suddetta
Commissione prima della pausa estiva: mi hanno già assegnato un'oretta
per introdurre idee e novità sul FLOSS ed in particolare in quello
"office" e CAD.

Nel campo della progettazione (soprattutto quella pubblica) c'è da
scardinare il formato DWG di proprietà di, e controllato da, Autodesk la
quale ci ha mangiato da anni ed ora è giunto il momento che si faccia da
parte (!) ed anch'essa supporti nativamente, e senza mangiarsi
informazioni (!), formati 3D completi, moderni ed aperti (come lo
possono essere Collada, X3D, Iges, ...). Ma qui ci vorrebbero anche dei
Politici lungimiranti ed Illuminati... troviamoli!

Tieni conto che gli Ordini degli Ingegneri di tutto il Veneto sono
federati e che un messaggio di successo potrebbe essere facilmente colto
da tutta gli Ordini della Regione e da lì in giù...

Insomma sono solo prime idee per dirti che io ci sono (!) e sto già
lavorando per Costruire, per quanto nelle mie possibilità!

>
> Non che si debba iniziare una guerra tra poveri, a tutto favore del
> soggetto dominante il mercato office, ma se non si inizia seriamente a
> mostrare i muscoli, il collegamento del marchio OOo con quello IBM +
> Apache Foundation rischia di marginalizzare sul nascere LibO in ambito
> Windows e aziendale.
>
> Ho messo la lista discuss italiana in CC, perché forse è meglio
> continuare di là.

Ok passiamo nella lista discussioni: ho messo in cc quella utenti per
l'ultima volta in modo che si sappia che si è convenuto entrambi di
limitarci e passare a quella lista. ;-)

Anche se so che la legge, ho messo in cc Italo Vignoli che penso tu
conosca (tra il molto Altro è un referente cofondatore di TDF) perché
dell'entusiasmo da te esternato sentivo la mancanza e la voglia di
creare qualcosa di utile e sano c'è in molti di noi.

Ci sono anche altri amici che ci leggeranno che penso saranno dei nostri
(Marina Latini, Marco Menardi, Luca Menini, ...) e che ho comunque messo
in cc: attendiamo anche le loro opinioni e idee.

>
> Saluti,
>
> Gianluca

Ciao,

Carlo

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

--
ing. Carlo Strata
-
via Botticelli 1/4
30031 Dolo - VE
Italia - Italy
-
tel./fax +39.041.822.0665
cell. +39.347.85.69.824
Skype carlo.strata
Google carlo.strata.69
-
carlo.strata@tiscali.it
PEC: carlo.strata@ingpec.eu


ARatti ARatti
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

In reply to this post by Gianluca Turconi-4
sabato 04 giugno 2011, Gianluca Turconi ha scritto;
 
> Be', penso si faccia riferimento agli utenti Windows/Mac, perché
> quelli Linux, volenti o nolenti, si ritroveranno installato
> praticamente sempre LibO e dovranno faticare almeno un pochino per
> mettere OOo.
Io uso Debian ed al primo aggiornamento disponibile ho installato LibO,
ma ho avuto diversi problemi in particolare con Base, qualche settimana
fa ho disinstallato LibO ed installato OOo.
Su altri due PC con WinXP non ho fatto nessuna prova, e per il momento
uso OOo.
Appena è disponibile la versione 3.4 proverò a reinstallarlo.
In Debian già da tempo non si usava OOo di SUN, ed ho sempre avuto
qualche problema di affidabilità in più rispetto alla versione "ufficiale"
installata sui pc XP, ma con LibO i problemi si sono accentuati.
Spero che i lavori degli sviluppatori di LibO, nell'immediato futuro, si
concentrino di più sull'affidabilità che non su nuove caratteristiche.

A proposito è compatibile l'installazione sia di  OOo che di LibO ?
volevo provare, ma prima di procedere un consiglio va sempre bene.
 
Saluti
Ambrogio Ratti

--
PLIO, Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org: http://it.openoffice.org
Vola e fai volare i gabbiani di OpenOffice.org: usalo, copialo e regalalo,
è legale!


--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Gmail Gustavo Gmail Gustavo
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

Ciao, sono Gustavo. Appena ho conosciuto l'esistenza di LIBRE OFFICE
(leggendo in rete) nei primi mesi del 2011,  l'ho subito installato al
posto di Open Office. Sapevo dei problemi di OO con Oracle quindi ho
pensato allora che era meglio un progetto gestito da una fondazione,
indipendente.
Io nel mio piccolo ho scritto di LIBREOFFICE sul mio blog personale
(modificando il post che avevo già fatto per Open Office, cambiando
link..ecc.), non ho altri mezzi di comunicazione, a parte ovviamente
parlarne con amici e conoscenti.
Ieri ho installato la versione LIBRE OFFICE 3.4.
Io sono iscritto in questa lista dal qualche mese, e sono stato fino ad
ora un osservatore. Nella lista di Open Office non sono mai stato iscritto.

Vi faccio una domanda. Uso Windows. Aggiornando alla versione 3.4 mentre
era in esecuzione l'installazione (dal file di setup scaricato dal sito)
era rimasto attivo il quick start nella system tray, me ne sono accorto
dopo poco e ho chiuso; l'installazione è riuscita. Volevo sapere se il
quick start attivo durante l'installazione di LO, dava qualche problema
nella copia o sostituzione dei files della versione precedente. Grazie.

Voglio augurare buona fortuna alla fondazione...
Ciao.

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Gianluca Turconi-4 Gianluca Turconi-4
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

In data 04 giugno 2011 alle ore 22:20:15, [hidden email]  
<[hidden email]> ha scritto:

> Vi faccio una domanda. Uso Windows. Aggiornando alla versione 3.4 mentre  
> era in esecuzione l'installazione (dal file di setup scaricato dal sito)  
> era rimasto attivo il quick start nella system tray, me ne sono accorto  
> dopo poco e ho chiuso; l'installazione è riuscita. Volevo sapere se il  
> quick start attivo durante l'installazione di LO, dava qualche problema  
> nella copia o sostituzione dei files della versione precedente.

In OOo poteva darli, in LibO non sono sicuro.

Saluti,

Gianluca
--
Lettura gratuita o acquisto di libri e racconti di fantascienza, fantasy,  
horror, noir, narrativa fantastica e tradizionale:  
http://www.letturefantastiche.com/

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Gianluca Turconi-4 Gianluca Turconi-4
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

In reply to this post by ARatti
In data 04 giugno 2011 alle ore 20:14:30, ambrogio  
<[hidden email]> ha scritto:

> Spero che i lavori degli sviluppatori di LibO, nell'immediato futuro, si
> concentrino di più sull'affidabilità che non su nuove caratteristiche.

Sono già previste molte versioni minori di raffinamento delle spigulatore  
per la 3.4 e anche per la precedente 3.3.

Saluti,

Gianluca
--
Lettura gratuita o acquisto di libri e racconti di fantascienza, fantasy,  
horror, noir, narrativa fantastica e tradizionale:  
http://www.letturefantastiche.com/

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Lorenzo Sutton Lorenzo Sutton
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

In reply to this post by Gianluca Turconi-4
Ciao  Gianluca,

Gianluca Turconi wrote:
> Succede solo da me oppure questa lista, una lista utenti! , ha davvero
> troppo poco traffico mensile?
In effetti in confronto a quella in inglese il traffico è poco... Forse
come ha suggerito qualcuno gli utenti sono ancora per la maggior parte
"power user" e magari (come me) anche iscritti alla lista in inglese.

Per quanto mi riguarda sono passato da subito a LibO senza problemi su
una macchina Ubuntu 10.04 a lavoro e sul mio portatile con Debian
Testing amd64. Una cosa che mi ha piacevolmente stupito sono alcune
delle migliorie a Impress e in particolare che adesso la modalità
presenter + proiettore (stile 2 monitor) va benissimo sul portatile.

Sto tentando di convincere a passare e supportare LibO con il
passaparola. Come ha detto qualcuno gli utenti Linux se lo ritroveranno
di default prima o poi (anche se ad es. su debian il pacchetto
gnome-office ha ancora openoffice).

> C'è qualche link mancante che non porta a questa risorsa o
> semplicemente ci sono troppo pochi utenti che cercano supporto qui?
Un problema che avevo io avuto per entrambe le liste è che con il mio
account di Libero non ero riuscito a iscrivermi attraverso Thunderbird,
ma solo dalla webmail. Il fatto è che non sono stato in grado di fare un
debug adeguato per capire con sicurezza quale fosse il problema, e ho un
setup di posta abbastanza esotico: in pratica potrebbe essere stato un
problema esclusivamente mio.

Lorenzo.
>
> Saluti,
>
> Gianluca

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

carlo.strata carlo.strata
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: [it-users] Non è troppo "silenziosa" questa lista?

In reply to this post by Gianluca Turconi-4
Il 05/06/2011 10:40, Gianluca Turconi ha scritto:

> In data 04 giugno 2011 alle ore 20:14:30, ambrogio
> <[hidden email]> ha scritto:
>
>> Spero che i lavori degli sviluppatori di LibO, nell'immediato futuro, si
>> concentrino di più sull'affidabilità che non su nuove caratteristiche.
>
> Sono già previste molte versioni minori di raffinamento delle
> spigulatore per la 3.4 e anche per la precedente 3.3.
>
> Saluti,
>
> Gianluca

Tenete conto sempre di questa pianificazione di rilasci (Release Plan o
Road Map):
http://wiki.documentfoundation.org/ReleasePlan

e (!) del fatto che fino ad almeno la x.y.2 (ma è un mio criterio) la
versione stabile (e quindi quella che deve andare "in ambienti di
produzione"!!!) è la precedente (ad esempio la x.y-1.z con z > 2).

Questo è messo bene in evidenza nella nuova pagina di download
http://www.libreoffice.org/download/

nella quale è correttamente messo in evidenza in grassetto come
l'attuale 3.4.0 sia "For early adopters"!!!

In questo modo non si rischiano ambienti importanti che abbiano dato
fiducia, ma si estende certamente la base di test per una rapida,
efficace e più ampia correzione di bachi e con la coscienza dell'utente
che non si sente così imbrogliato o nel panico.

Questo deve, secondo me, essere tenuto bene in mente e spiegato a coloro
che vogliano adottare Libò, magari come nostri Clienti o semplicemente
simpatizzanti che ci chiedano una "dritta"...

Buona settimana,

Carlo

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/users/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

--
ing. Carlo Strata
-
via Botticelli 1/4
30031 Dolo - VE
Italia - Italy
-
tel./fax +39.041.822.0665
cell. +39.347.85.69.824
Skype carlo.strata
Google carlo.strata.69
-
carlo.strata@tiscali.it
PEC: carlo.strata@ingpec.eu